Dubrovnik, cosa fare e cosa vedere nella cittadina croata

Ecco una breve guida su cosa fare e cosa vedere in questa splendida cittadina croata e quali sono i maggiori luoghi d’interesse di Dubrovnik.

Dubrovnik è forse una delle mete più rinomate ed eleganti di tutta la Croazia tanto che la sua bellezza incanta ogni anno migliaia di visitatori desiderosi di conoscere la sua interessante storia e di tuffarsi nelle acque cristalline su cui si affaccia.
Vediamo insieme cosa poter fare e vedere a Dubrovnik.

Cosa vedere a Dubrovnik

La Fortezza di San Giovanni e le mura

Le spettacolari mura difensive rappresentano il simbolo della città di Dubrovnik e uno dei suoi principali luoghi d’interesse dal momento che fanno parte del patrimonio Unesco dal 1979.
Da qui potrete ammirare il suggestivo panorama mozzafiato che avvolge l acittà, tra le acque scintillanti e le verdi montagne, ma anche sul triste passato di Dubrovnik, osservando dall’alto i danni causati sui tetti delle case dai bombardamenti del 1991, durante la massacrante guerra dei Balcani.

Le mura di Dubrovnik furono costruite e costantemente ampliate tra il IX ed il XVI secolo, con l’obiettivo di proteggere la Città Vecchia dagli attacchi stranieri. Lo straordinario percorso delle mura, lungo ben 2 km, attira migliaia di visitatori soprattutto nei mesi estivi. Il nostro consiglio è quello di avventurarvi in questa emozionante ma faticosa impresa nelle ore meno calde della giornata, vista la completa esposizione al sole e l’assenza di ripari, munendovi di scarpe comode e cappellino. Durante la passeggiata sulla cinta muraria si possono ammirare ben cinque forti e sedici imponenti torri e bastioni che arrivano fino a 25 metri di altezza.
La vista dalle mura sul porto di Dubrovnik è davvero incredibile, uno scenario unico al mondo in grado di suscitare sensazioni contrastanti, tutte da fotografare: le stradine che brulicano di vita tra le casette bianche dai tetti rossi, il continuo infrangersi delle onde del mare sulle alte scogliere, la calma eterna delle alte montagne che riparano la città dai venti.

Il centro storico di Dubrovnik

Il cuore di Dubrovnik è la Città Vecchia, a cui si accede attraverso Porta Pile, un’imponente porta cinquecentesca che rappresenta l’ingresso principale alla città e che vi darà la sensazione di viaggiare indietro nel tempo, quando le città ergevano imponenti mura per proteggersi dagli assedi nemici, diventando inespugnabili. Una volta entrati nella città, dopo aver percorso il ponte levatoio, vi si aprirà davanti agli occhi il favoloso scenario della Placa, conosciuta anche come Stradun, una lunga strada lastricata in marmo bianco lucente costellata di negozi, cafè e ristoranti all’aperto e da cui si diramano, su entrambi i lati, stradine e vicoletti acciottolati tutti da scoprire. Si tratta senza dubbio di una cosa da vedere a Dubrovnik data la sua particolarità.

Tra i monumenti interessanti da ammirare c’è la splendida Fontana di Sant’Onofrio con le sue sedici maschere scolpite da cui fuoriesce l’acqua, costruita nel 1438 dallo scultore napoletano Giordano Onofrio. Passeggiando lungo la Placa ci si imbatte anche in altre meraviglie architettoniche: la Chiesa di San Biagio, la Cattedrale, il Palazzo dei Rettori, Palazzo Sponza con la sua Torre dell’Orologio, e la piazza del mercato con la sua caratteristica scalinata. Il fascino di questi edifici emana dalla commistione dei loro stili architettonici: gotico, rinascimentale e barocco veneziano. Dal centro storico si accede facilmente anche al Vecchio Porto da cui potrete ammirare quasi da vicino la splendida isola di Lokrum, immersa in un mare cristallino.

Il Palazzo dei Rettori

Il Palazzo dei Rettori o dei Principi è un altro dei luoghi d’interesse di Dubrovnik che merita una sosta. Originariamente costruito in stile gotico rinascimentale, dopo due esplosioni nel ‘400 e il terremoto del 1667, il palazzo fu ristrutturato dall’ingegnere napoletano Onofrio della Cava, autore anche della Grande Fontana situata all’ingresso della città da Porta Pile. Osservando il Palazzo dei Rettori resterete incantati dalle interessanti commistioni architettoniche tra gotico, rinascimentale e barocco che caratterizzano questo splendido edificio, con le sue eleganti arcate, i suoi capitelli finemente scolpiti e la scala dell’atrio, riccamente decorata.

La Cattedrale di Dubrovnik

Il cuore del centro storico ìè dominato dalla sua imponente Cattedrale, una delle cose da vedere a Dibrovnik date le prestigiose opere d’arte in essa racchiuse e per conoscere la sua interessante storia. La Cattedrale dell’Assunzione di Maria era in origine (VI-VII secolo) una splendida chiesa bizantina, poi ricostruita in stile romanico nel XII secolo grazie a Riccardo Cuor di Leone.

Secondo una leggenda il celebre re inglese, di ritorno dalla Terza Crociata, scampò miracolosamente a un naufragio con la sua flotta nei pressi dell’isola di Lokrum, e decise di finanziare la ricostruzione della chiesa come forma di ringraziamento nei confronti degli abitanti della città.

La Chiesa di San Biagio

Situata nell’elegante Piazza della Loggia e dedicata al santo patrono della città, la Chiesa di San Biagio rappresenta un altro monumento di Dubrovnik che merita la visita durante una passeggiata nel centro storico.
L’edificio, anch’esso caratterizzato da un inconfondibile stile barocco, fu costruito nel 1715 dall’architetto veneziano Marino Groppelli. Tra gli elementi decorativi più notevoli: le statue di angeli intorno al portale, le quattro colonne corinzie che dividono la facciata, e la maestosa statua di San Biagio che decora la parte superiore.
All’interno della chiesa si può ammirare un’altra splendida statua quattrocentesca del santo patrono, l’unica sopravvissuta all’incendio del 1706. Realizzata in argento e rivestita in oro, la statua raffigura San Biagio che regge un modellino della città di Dubrovnik prima del terremoto del 1667.

L’isola di Lokrum

Non si può andar via da Dubrovnik senza aver visitato Lokrum, l’isola selvaggia e verdeggiante situata a soli 700 metri dalla città e raggiungibile in 10 minuti dal porto. L’estrema vicinanza di Lokrum a Dubrovnik la rende parte integrante della sua identità.
E’ proprio per questo motivo che quest’isola viene considerata un luogo d’interesse di Dubrovnik.
Lokrum deve il suo nome agli agrumi (dal latino acrumen) presenti nella sua fitta vegetazione, insieme a lecci, frassini e olivi che rendono questa splendida isola un vero e proprio paradiso incontaminato circondato da acque cristalline. Una meta imperdibile per chi desidera allontanarsi anche solo per poche ore dal caos estivo di Dubrovnik ed esplorare la natura selvaggia di questa incantevole riserva naturale.

Autore dell'articolo: ElisaP