I prezzi di un’asciugatrice oggi

Negli ultimi anni il numero di famiglie italiane che si sono dotate di un’asciugatrice è molto aumentato. Del resto stiamo parlando di un elettrodomestico molto pratico, che semplifica i compiti da svolgere in casa periodicamente. Inoltre è importante anche notare che oggi i migliori prezzi asciugatrice sono decisamente molto più bassi rispetto a un tempo. Da un lato l’arrivo sul mercato di tale elettrodomestico ormai lontano lo ha reso molto più comune e meno esclusivo, dall’altro lato invece le nuove tecnologie, le offerte disponibili e la presenza di numerosi marchi ha creato una corretta concorrenza.

Quanto costa una buona asciugatrice

Per quanto riguarda i prezzi di un’asciugatrice stiamo parlando di una forbice decisamente molto ampia, che va da poche centinaia di euro fino a oltre 1500 euro. Questo ovviamente considerando solo le asciugatrici classiche, non comprendendo nella forbice gli stendibiancheria riscaldanti o le cosiddette asciugabiancheria da viaggio. Le motivazioni di un così ampio divario sono correlate alla possibilità di trovare in commercio asciugatrici assai differenti tra di loro, sia per quanto riguarda il loro funzionamento, sia per ciò che concerne la disponibilità di un cestello molto capiente o di diversi programmi di asciugatura. Alcuni modelli di asciugatrice, solitamente quelli offerti a prezzo minore, sono molto esigenti in fatto di consumi, oppure sono progettati per un utilizzo saltuario. Nella fascia di prezzo più alta troviamo invece i modelli più efficienti e rapidi. Nel mezzo ci sono numerose asciugatrici a prezzo modico, perfette per l’utilizzo quotidiano, ma magari carenti di alcuni accessori o programmi non sempre necessari.

Come funziona l’asciugatrice

Tra i modelli oggi in commercio sostanzialmente possiamo distinguere due tipologie di asciugatrice: a condensazione o a pompa di calore. Il primo tipo è quello più “antiquato”, efficace ma con un dispendio di energia non propriamente basso. La pompa di calore è invece la tipologia più nuova di asciugatrice, molto efficace ed efficiente; la pompa di calore infatti permette di consumare molta meno energia elettrica, pur garantendo un’asciugatura rapida e perfetta di qualsiasi tessuto. Visto che le differenze di prezzo tra le due tipologie di asciugatrice possono essere molto elevate, è importante valutare quanto si utilizzerà l’elettrodomestico; se si ritiene di volerne fare un uso quasi quotidiano, allora la pompa di calore è la scelta migliore.

Le caratteristiche di un’asciugatrice

Sono poi varie le caratteristiche che influiscono sul prezzo di un’asciugatrice. Una di queste e la dimensione: in linea di massima nel nostro Paese la gran parte delle asciugatrici ha dimensioni standard, se si trova un modello compatto o a carica dall’alto solitamente avrà un prezzo molto superiore rispetto a tutti gli altri modelli. La disponibilità di molti programmi, compreso ad esempio il mezzo carico o il programma anti piega, è un altro elemento discriminatorio; del resto avere a disposizione vari programmi consente un uso più versatile e completo dell’elettrodomestico. Anche la marca dell’asciugatrice contribuisce a modificarne il prezzo; alcuni brand molto noti offrono un’ampia gamma di asciugatrici, consentendo di trovare praticamente in tutte le fasce di prezzo. Atri brand invece preferiscono mantenere il prezzo alto, garantendo però modelli a basso consumo, o con qualità costruttive elevate.

Autore dell'articolo: martina