Web developer, cosa fa e come si svolge il suo lavoro

Il web developer è un professionista che conosce i vari linguaggi e mette a disposizione le sue competenze per creare, modificare e implementare programmi. Vediamo nello specifico di cosa si occupa e cosa occorre fare per diventarlo.

Cos’è e cosa fa un web developer?

Il web developer o sviluppatore web, come abbiamo già detto, è un professionista che conosce i vari linguaggi e li utilizza per creare, modificare e implementare programmi.
Questo passaggio abbraccia anche i siti web, ovviamente da una prospettiva più tecnica rispetto a chi si occupa dell’aspetto estetico.
Cercando di essere più chiari potremmo dire che il web developer deve essere in grado di gestire:

  • HTML
  • JavaScript
  • CS
  • Perl
  • PHP
  • Java

Tutto questo senza considerare altre soluzioni come ASP, Node.js e le competenze in termini di software utili per lavorare in questa direzione. Insomma, le soluzioni sono infinite.

Dunque, mentre il compito del web designer è quello di presentare il prodotto nel miglior modo possibile, quello del web developer è far funzionare le cose e sviluppare soluzioni lato software.

Competenze e capacità

Tutte le professioni del web hanno bisogno di studio, approfondimenti e continui aggiornamenti ma di sicuro il web developer non può definirsi tale se non possiede un gran bagaglio di conoscenze tecniche.
E se non è in grado di accogliere il bisogno di una costante e continua evoluzione. Vero, questo riguarda tutte le professioni del web ma in particolar modo quella dello sviluppatore web o web developer.

Per programmare, ed influenzare il comportamento di un sito web quando entra in contatto con l’utente, devi conoscere i linguaggi. Quelli che ti consentono di interagire con il prodotto.

Questo porta a determinati compiti. Diventare uno sviluppatore web vuol dire sviluppare applicazioni e funzionalità per siti web, ma anche eseguire test e simulazioni per valutare la sicurezza. Devi andare oltre il come si presenta un portale e pensare a cosa fare per soddisfare il pubblico.

Inoltre, uno degli strumenti più utilizzati dai web developer è, appunto, Visual Web Developer. Si tratta di un particolare strumento il quale consente di creare e utilizzare applicazioni Web ASP.NET (definite semplicemente “siti Web”) in diverse configurazioni.
Dunque, è molto importante che un web developer sappia utilizzare Visual Web Developer.

Cosa studiare

La prima cosa da fare per diventare uno sviluppatore web o web developer è quella di conoscere i principali linguaggi di markup e per aggiungere stili. Sto parlando di HTML e CSS, la base di tutto. Poi ci sono i codici necessari alla programmazione, come il Javascript lato client e PHP per il server. In questo mare di nozioni si aggiungono anche le competenze necessarie per gestire il database e la sicurezza di ciò che è stato creato. Insomma, c’è tanto da studiare.

In primo luogo, comunque, è importante lavorare sulla pratica e sulla teoria. Sono due percorsi paralleli. Inizia a studiare i primi testi (cartacei o digitali) per imparare a programmare e usa le app che aiutano chi muove i primi passi. In realtà c’è un passo indispensabile che ti porta verso il successo della tua attività di developer junior: la gavetta.

Online si possonono trovare anche tanti siti che offrono un corso di web developer.
Frequentare un corso di web developer potrebbe essere la soluzione ideale per apprendere importanti nozioni con una guida in grado di aiutarti al meglio.

Autore dell'articolo: ElisaP