Guida: come creare figli ed essere ecologici in un mondo green

Come coniugare una vita sempre più frenetica con un mondo che invece chiede lentezza e soprattutto si dimostra sempre più green? Quello dei figli in particolare si rivela un tema particolarmente scottante e delicato, perché all’istinto naturale di mettere al mondo figli e crescerli, si accompagna la necessità, non più differibile, di fare al contempo bene all’ambiente. Ecco allora che il modo migliore, o forse l’unico, consiste proprio nel crescere i figli con una coscienza ecologica tale da permettere loro di vivere in armonia con il mondo che li circonda. Vediamo dunque subito come fare con alcuni semplici ma efficaci consigli.

Figli in un mondo green: attenzione a cosa indossano

Spesso non ci si pensa, ma quello che si indossa può fare una differenza sostanziale anche in tema green. Si parte dai pigiami per bambini e si arriva agli accessori come le borse, ma tutto concorre a sostenere l’ambiente. Abituare fin da piccoli i bambini ad avere rispetto per l’ambiente è certamente il modo migliore e più pratico per crescere adulti responsabili. Si può quindi abituarli a vestire abiti ecocompatibili realizzati con tessuti naturali quali il cotone o la canapa o la lana. Sarebbe bene pertanto evitare quelli sintetici che non solo possono dar luogo ad allergie, ma sono prodotti con materie prime non riciclabili. A proposito di riciclo, esistono in commercio molti accessori realizzati in tessuti o materiali riciclati. Si pensi alle borse, ma anche ai quaderni o alle agende. Per venire incontro anche alle esigenze estetiche, ve ne sono di molto gradevoli e anche di tendenza, e soprattutto per i bambini più grandi possono rappresentare anche degli oggetti desiderabili e di moda.

Cosa dire poi delle bambine che vogliono imitare la mamma e provare a truccarsi? Questo argomento è certamente dedicato alle bambine più grandi, che potranno divertirsi con trucchi anallergici e soprattutto non testati su animali. Questa buona abitudine rimarrà loro anche quando saranno grandi.

Il riciclo come stile di vita

Non ci sono solo i pigiami per bambini o gli accessori per fare bene all’ambiente. Continuando a parlare di riciclo, infatti, è molto importante insegnare ai propri figli il valore del riciclo e del non sprecare. Poche, semplici ma importanti regole possono infatti far loro comprendere che anche le loro azioni sono importanti per fare la differenza.

Non sprecare l’acqua quando ci si lavano le mani e i denti è una di queste abitudini. Ancora, non sprecare il cibo mangiando solo quello di cui si ha bisogno (e quando si ha fame) è un altro importante insegnamento per loro. Infine, non lasciare le luci accese quando si lascia una stanza vuota è un piccolo gesto che può far capire ai bambini quanto le loro abitudini possono realmente impattare sul mondo intero.

Si possono strutturare dei veri e propri giochi con il proprio figlio volti a trasmettergli il valore del riciclo. Considerando che ormai in ogni città sono attivi i processi di raccolta differenziata dei rifiuti, ecco una buona occasione. Si possono inventare filastrocche per fargli imparare quali sono i giorni della settimana in cui vengono ritirati i vari rifiuti. Ancora, si possono dotare i bambini di piccoli secchi a loro misura in cui smisteranno bottiglie, lattine, carta, sempre con attenzione ed evitando oggetti taglienti e potenzialmente pericolosi per loro.

Crescere figli green non è mai stato così piacevole

Potrebbe sembrare, almeno all’apparenza, che l’attenzione per l’ambiente sia un argomento noioso e che trasmettere ai propri figli il concetto di eco sostenibilità non valga la pena. Tuttavia va sempre tenuta a mente una cosa molto importante: stiamo lasciando in eredità ai nostri figli un mondo, e insegnare loro come prendersene cura è di certo il regalo più bello e importante di tutti. Tra l’altro, è reale che crescere figli green non è mai stato tanto piacevole, perché esistono moltissime iniziative volte proprio a sollecitare lo spirito ecologista anche nei più piccoli.

Una di queste è quella dell’adozione di un animale, in genere una mucca o una capretta. Si tratta dell’adozione a distanza di animali che vivono in fattorie o masi di montagna. Naturalmente gli animali rimarrebbero a vivere nel proprio ambiente. Per il bambino però, oltre alla soddisfazione di avere un animale tutto suo, può essere importante. Imparerebbe infatti il valore del vivere nel proprio ambiente per gli animali; riceverebbe ogni mese fotografie e prodotti del suo animale; infine potrebbe andare a trovarlo per imparare tutto sul suo habitat.

Allo stesso modo, giornate passate nelle fattorie che preparano proprio per i bambini giornate didattiche è ancora più divertente. Sarebbe bello fare in modo soprattutto che i bambini capiscano e apprendano queste regole direttamente con l’esempio dei propri genitori, che dovranno quindi fare attenzione non solo a trasmettere dei buoni consigli. Dovranno essere i primi a mettere in pratica quello che insegnano. L’imitazione è importante per i bambini, soprattutto imitando i genitori.  

Autore dell'articolo: martina