Oli essenziali per la cura dei capelli: quale scegliere a seconda del problema

Il desiderio di tantissime persone, soprattutto delle donne, è quello di avere dei capelli perfetti, lucenti e sani. Con il passare del tempo molte volte il cuoio capelluto inizia a creare dei problemi ma non preoccupatevi, perché grazie agli oli essenziali riuscirete a sistemare il tutto. Esistono molte tipologie di oli e la loro “assunzione” varia dal tipo di problema. Applicare degli oli essenziali ai vostri capelli inoltre non è poi neanche tanto costoso. Inoltre vi eviterà di prendere dei prodotti non-naturali che molto spesso coprono inizialmente il problema per poi peggiorare la situazione.

Come utilizzare gli oli essenziali

L’olio essenziale non viene utilizzato direttamente sul proprio capello ma bensì dev’essere diluito con un olio vettore, ovvero un olio di natura vegetale. Quest’olio vegetale dev’essere aggiunto o nell’impacco pre shampoo o direttamente nel vostro shampoo o balsamo. Tra gli oli vegetali più utilizzati  troviamo  l’olio di mandorle dolci, di semi di lino o jojoba. Esso va scelto a seconda della vostra tipologie di capelli.

Le varie tipologie di oli essenziali

Se il vostro è un capello riccio e volete provare a renderlo liscio allora l’olio essenziale che fa per voi è l’olio di avocado, il migliore per “trasformare” la vostra tipologia di capello.  Tra i problemi più comuni (sia per i più grandi che per i più piccoli) troviamo quello legato alla comparsa della forfora nel cuoio capelluto. Per questo problema l’olio essenziale da utilizzare è il Tea Tree Oil o l’olio essenziale al limone. Questi ultimi due sono utilissimi anche per combattere i capelli definiti grassi. Tra le giovani ragazze invece uno dei problemi ricorrenti è quello delle doppie punte. Per loro è consigliabile l’utilizzo dell’olio alla camomilla.

Con il passare del tempo alcune persone soffrono per la caduta dei proprio capelli. In questo caso si può cercare di prevenire la caduta con un olio al geranio, molto efficace per il rinforzo e la protezione. Se però il “danno” è già fatto ed il capello sta già cadendo ci sono degli oli essenziali che potrebbero aiutarvi con la ricrescita. Stiamo parlando in questo caso di quello all’arnica, alla rosa, al rosmarino, alla salvia o alla menta peperita. Infine l’olio essenziale alla lavanda viene consigliato per chi ha un cuoio capelluto veramente stressato.

Autore dell'articolo: cinus92