Firenze in bicicletta

Itinerari cicloturistici per chi ama pedalare senza fretta. 

Dimenticatevi dell’auto perché giunti all’hotel in centro a Firenze avrete la massima comodità anche nel parcheggio. Data la vicinanza alla stazione di questa elegante struttura, è comodo anche l’arrivo in treno. Adesso siete pronti per visitare il centro di Firenze pedalando con tutta la famiglia, o romanticamente in coppia, attraverso i parchi e sul Lungarno. Le due ruote si possono noleggiare attraverso un’App gratuita del Comune “Movi by Mobyke“, che offre un servizio di bike sharing a flusso libero: si prende dove c’è, e la si lascia dove si arriva. La cartina per orientarsi è integrata all’applicazione, gli itinerari sono segnalati da IF e FeelFlorence. Una Bicipolitana fiorentina con 8 linee si dipana attraverso ciclovie protette in fase di ultimazione. Gli itinerari da percorrere sono per tutte le gambe e potrete costruirvi il vostro percorso su misura, in base al tempo e alla voglia di pedalare. La riva destra dell’Arno è in parte in terra battuta con panoramica non solo sul fiume ma anche sul “Parco delle Cascine”. La ciclabile della riva sinistra che parte da Rovezzano è una pista cittadina e quindi asfaltata che porta fino al Ponte delle Grazie passando per il parco dell’Albereta, attraverso il verde. Fascinoso poter arrivare fino a Ponte Vecchio e attraversarlo, ciclo alla mano, e passando per Palazzo Pitti raggiungere i giardini più belli di Firenze: il Giardino Dei Boboli, Il Giardino delle Rose, il Giardino Bardini vicino alla casa di Galileo Galilei. Per chi non teme l’allungo si possono percorrere i 20 chilometri che separano il centro di Firenze da Fiesole attraverso una strada “altamente” panoramica passaggio del Mondiale di Ciclismo del 2013. Se vi manca l’allenamento è consigliabile la bici elettrica. Per godere del panorama una buona idea è una colazione al sacco sulle storiche panchine in pietra che segnano i belvedere.

 

Autore dell'articolo: martina